RITARDO PAGAMENTI TFS/TFR – CONFSAL RICORRE PRESSO IL TRIBUNALE DI ROMA PER ILLEGGITIMITA’ COSTITUZIONALE.

FIALS – UNSA ricorso ritardo pagamenti dipendenti pubblici Tfr/Tfs.

RITARDO PAGAMENTI TFS/TFR LA FEDERAZIONE CONFSAL RICORRE PRESSO IL TRIBUNALE DI ROMA PER ILLEGGITIMITA’ COSTITUZIONALE.

BATTAGLIA: RICORSO TFR/TFS, IN ATTESA DI FISSAZIONE DELL’UDIENZA ALLA CORTE COSTITUZIONALE

Roma, 05/11/2018. «Con soddisfazione comunico che sia la Federazione Confsal-UNSA a cui aderisce anche l’Organizzazione Sindacale FIALS che la nostra iscritta ricorrente hanno depositato presso la Corte Costituzionale l’atto di costituzione relativo al ricorso sul Tfr/Tfs» afferma Massimo Battaglia, Segretario Generale della Federazione Confsal-UNSA.

«Attraverso questo ricorso miriamo a ottenere un giudizio di incostituzionalità di quella norma che prevede -per i soli lavoratori del pubblico impiego- un incredibile ritardo del pagamento della loro buonuscita che può arrivare fino a 51 mesi dal pensionamento».

Battaglia conclude «Ora rimaniamo in attesa della fissazione dell’udienza da parte della Corte Costituzionale»

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *